Come alle giostre: altro giro, altra corsa, altro regalo!

Ciao a tutti.

Vi ricordate quando dai megafoni delle giostre una voce gridava:

Altro giro, altra corsa, altro regalo!

e tutti i bambini si affannavano dai loro genitori a chiedere un altro gettone per salire un’altra volta su una delle attrazioni presenti al Luna Park? Il regalo però, di solito un ulteriore giro gratuito, non capitava a tutti. Ieri mattina invece, dopo diversi giri in giostra, ne ho finalmente ricevuto uno. Ma procediamo con ordine.

Come sapete, da qualche mese sono un concorrente di Gurushots, il più grande gioco fotografico del mondo che si compone di “sfide” dove ogni concorrente può inviare delle foto sulla base di un tema da sviluppare. Ogni tanto queste sfide danno la possibilità di esporre le foto che si posizionano a un certo livello in una galleria in giro per il mondo, con un’esposizione “collettiva”.

Quest’estate una mia fotografia era stata esposta in una galleria a Londra (e a questo link potete leggere il racconto) e l’allegra brigata composta da mia moglie, mio figlio e il sottoscritto aveva fatto una capatina oltre Manica per partecipare all’apertura.

Dopo quell’evento ho continuato a partecipare ad altre sfide fotografiche associate a esposizioni ma purtroppo senza successo, anche perché la concorrenza è veramente spietata perché ci sono fotografi veramente bravi e io pubblico scatti sempre legati al mio stile, la fotografia di strada, a volte un po’ difficile da abbinare ai temi delle sfide.

Quindi altri giri, altre corse ma nessun altro regalo, fino a lunedì.

Come ogni lunedì la settimana inizia con la lettura delle e-mail, dedicando a quest’attività un po’ di tempo perché durante il weekend non apro la posta elettronica e occupo il tempo libero in attività possibilmente analogiche, da solo o con la mia famiglia. Perciò, quando riaccendo il computer mi ritrovo circa un centinaio di messaggi nuovi e quindi leggere la posta è anche un buon motivo per partire piano e abituare i miei (pochi) neuroni a ritornare in assetto lavorativo.

Mentre scorrevo distrattamente le mail, cancellando tutte quelle provenienti dalla community di Gurushots che mi indicavano solo i vari passaggi di stato nelle sfide, una è saltata all’occhio perché aveva l’oggetto diverso dalle altre e che mi pareva di aver già visto una volta in precedenza. Il testo diceva così:

Congratulazioni Luca, la tua foto è stata selezionata per l’esposizione “My Favorite Shots”!

Evvai! sono subito andato a vedere a quale foto faceva riferimento e, fatalità, Londra mi ha portato nuovamente fortuna perché lo scatto è stato fatto proprio lì.

Stanco, triste o entrambe?

La galleria dove saranno esposte le foto si trova a L’Aia, in Olanda (a questo link trovate la pagina Facebook). Questa volta però non potrò partecipare per impegni di lavoro ma la soddisfazione per il riconoscimento ottenuto è comunque immensa ed è un ulteriore sprone a perseguire i miei progetti legati a questa passione.

Cosa ne pensate della foto selezionata? Mi piacerebbe conoscere i vostri commenti. Io intanto continuo a fotografare e a partecipare a queste sfide online: chissà che non si avveri il proverbio “Non c’è due senza tre”.

Alla prossima.