Il mio BSEC – 7 | Basket, Sempre e Comunque, seconda versione

Ciao a tutti.

Tanto tempo fa, in una galassia lontana… No, questo è l’inizio di Star Wars. Ricomincio.

Verso la fine del 2012 pubblicai un post con alcune immagini di canestri raccolte in giro a dimostrazione che si può giocare a basket in qualsiasi situazione, intitolato “Basket Sempre e Comunque”

Oggi pubblico un altro “trittico” di fotografie che il mio compagno corsaro Mek mi ha inviato dalla “Ex” Jugoslavia; lo considero una continuazione di questa ricerca sui canestri ed è per questo che l’ho chiamata “seconda versione” de “Il mio BS&C”.

Due foto provengono da Sebenico, o Sibenik, patria dell’indimenticato Drazen Petrovic, soprannominato “Il Mozart dei canestri” o “il Diavolo di Sebenico”. Un grandissimo giocatore prematuramente scomparso in un incidente stradale quando era all’apice della carriera tra i professionisti dell’NBA.

La terza invece proviene da un monastero all’interno dell’isola di Krca, a testimonianza che il basket in Jugoslavia è una religione…

Mek ha detto che le foto non sono “niente di che” ma per me invece, per dirla “alla Barthes”, il loro “punctum” è “centrato” e le foto sono anche belle.

Grazie a Mek per questo contributo che ha una valore doppio perché oltre ad aiutarmi nella crescita del blog mi aiuta a riprendere la scrittura che in questa momento “soffre” d’ispirazione.

Alla prossima