FUNSide – Photo: 272.2 ore 8.21

Ciao a tutti.

Ore 8.21

Anche questa mattina come ogni giorno lavorativo ero sulla strada per recarmi in ufficio e come sempre quando guido mi guardo sempre attorno perché anche se la strada è sempre la stessa il viaggio è ogni giorno diverso.

Diverso perché cambia la luce e cambiano i colori; l’autunno porta la sua tavolozza di tinte gialle, rosse e marroni in contrasto con il verde dei campi.

Diverso perché il cielo è plumbeo e il grigio di giornate come quella odierna contrasta con l’azzurro di quelle estive.

Diverso perché ogni volta che guardo fuori dall’auto scopro sempre qualcosa di nuovo.

Stamattina più mi avvicinavo verso Bassano più nel cielo le nuvole che coprivano tutto il cielo assumevano delle forme così cupe da farmi tornare alla mente la scena del film “Independence day” quando l’astronave aliena si appare dalle nuvole sopra New York; guardando però verso est le nuvole si diradavano e la luce del sole che si stava alzando sempre più cercava di opporsi allo scurirsi del cielo; così mi sono fermato e ho fotografato quello che si presentava davanti e dietro a me.

Ho voluto fotografare solo le nuvole perché volevo che i contrasti fossero ancora più forti senza le contaminazioni del paesaggio; più avanti poi sono riuscito ad intravedere tra le nuvole la scia di un aereola e ho pensato a cosa avrebbe potuto osservare il pilota dell’aereo da sopra le nuvole.

Così ho girato le fotografie sottosopra e ho sorriso perché il le nuvole grigie da minacciose si sono trasformate in giganteschi batuffoli di cotone e l’alba si è trasformata in un tramonto; osservatele anche voi e ditemi se non sembra così (ma non ditemi che sono un po’ in “disordine”…).

272,2

Prima di risalire in auto ho guardato dove mi ero fermato e ho visto la scritta sull’asfalto ed ecco il titolo del post; poi sono arrivato in ufficio… in ritardo!

Alla prossima