FUNSide – Sport: Cortina-Dobbiaco 2011

Si è disputata Domenica la 12esima edizione della Cortina-Dobbiaco Run, gara di 30 km su un tracciato misto che collega appunto le due città attraverso la vecchia ferrovia.

Il “Coach” Claudio ha vinto la classifica “particolare” del gruppo di “quelli delle sei” regolando gli altri componenti con un perentorio 2h26m53s e riconfermando la buona prestazione dello scorso anno; successivamente sono giunti al traguardo Mac, Lumino (io) e Caveo; questi i risultati con il tempo ufficiale (OT) e il real-time del chip (RT):

  1. Claudio “Coach” 2h30m24s (OT) – 2h26m53s (RT)
  2. Massimo “Mac” 2h33m09s (OT) – 2h29m36s (RT)
  3. Luca “Lumino” 2h38m53s (OT) – 2h35m20s (RT)
  4. Marco “Caveo” 2h58m58s (OT) – 2h55m26s (RT)

Complimenti a Mac che ha dato del filo da torcere al Coach e a Caveo che anche se leggermente sotto le sue aspettative porta a casa un buon risultato. Per quanto mi riguarda sono soddisfatto visto che il numero degli allenamenti è drasticamente calato per cause di forza maggiore.

Unica nota dolente la mancata partecipazione di Maurizio che, rientrato in attività dopo un serio infortunio, si è accontentato della non-competitiva di 11.5 km con partenza dal lago di Landro. Non è mancato però da parte sua l’incitamento negli utlimi metri del percorso verso tutti gli altri componenti del gruppo che hanno così avuto la spinta finale per tagliare il traguardo.

Di seguito alcuni momenti del weekend sportivo:

Sabato – Organizzazione curata dal Coach che ha messo a disposizione il suo camper e ha delegato Mac per ritirare tutti i pettorali, già a Dobbiaco con la famiglia da venerdì e Maurizio per l’approvvigionamento della cambusa e la fornitura del supporto tecnologico con il suo I-Pad.

Viaggio bellissimo perchè la velocità di crociera del Coach ha permesso agli altri membri dell’equipaggio di godere del panorama per tutta la strada fino a Dobbiaco; una volta arrivati a destinazione in tarda serata è avvenuto l’incontro con Mac e famiglia per la consegna dei pettorali.

In serata consumato un pasto da sportivi ricco di carboidrati e poi molto presto (23.45) si sono spente le luci per un adeguato sonno pre-gara.

Domenica – sveglia ore 5.30, colazione abbondante per accumulare ancora un po’ di energie, preparazione della borsa e poi via a Cortina.

Un forte temporale ha disturbato il riscaldamento ma poi alla partenza solo due gocce di pioggia che si sono ripresentate intorno al 27esimo chilometro mentre durante la corsa il tempo è sempre stato coperto con uno sprazzo di sole verso Cima Banche, giusto per accaldare i concorrenti nel punto più alto della gara; in ogni caso un percorso immerso tra le montagne e molto suggestivo anche per i passaggi nelle gallerie della vecchia ferrovia e l’attraversamento di un paio di letti di fiumi sopra ponti altissimi.

Al termine della corsa festeggiamenti anche con la famiglia di Mac per i risultati ottenuti e ritorno al “camper base” per una doccia rilassante ed un pasto rigenerante, brindando con birra a volontà; poi il ritorno a casa a gran velocità per riabbracciare i familiari in trepidante attesa.

Il vero protagonista di questo weekend è stato per me Maurizio, unitosi al gruppo a metà settimana solo per vivere l’atmosfera della corsa; durante il viaggio i suoi racconti di vita e l’esternazione della sua filosofia – in termini alimentare e sportivo – oltre a farmi sorridere mi hanno fatto riflettere su come anche a cinquant’anni si possa effettivamente coltivare il “bambino” nell’animo.

Il fatto che lui poi dichiaramente soffrisse per non poter partecipare alla gara “vera” con tutto il contorno (la medaglia non ricevuta, il pacco gara meno consistente di quello “ufficiale”, la mancata pubblicazione della classifica relativa alla corsa non competitiva) e le sue preoccupazioni su come affrontare la gara (abbigliamento, percorso, ritmo gara, ristori) hanno fatto dichiarare anche agli altri come certi momenti anche se possono sembrare “leggeri” vengono vissuti intensamente perchè importanti: in fondo si fa tutto questo per un’appagamento esclusivamente personale.

Forse un punto di vista “esterno” ha dato importanza a dei momenti che possono sembrare ordinari, normali.

Grazie a Maurizio per il supporto morale, a Massimo e famiglia per la disponibilità e a tutti per la splendida gita.

17 pensieri su “FUNSide – Sport: Cortina-Dobbiaco 2011

  1. … eccomi qua … e come al solito sono già di partenza, volevo solo scusarmi con il gruppo “delle 6” x aver coinvolto il “coach” in quel di Jesolo,
    Fatto un “lunghetto” di 16,5 km. a 5,30 con grande soddisfazione mia personale …. era da tempo che volevo vedere se l’anca reggeva … e ha retto dopo un buon recupero al mare … e serata purtroppo incollato al televisore x vedere la partitaccia della Reyer … peccato speriamo di rifarci in gara 2 cmq Harris (l’americano a gettone) non mi sembra male …
    Dico tutto ciò xchè ho saputo che avevate chiesto a Forrest di correre con Voi ….
    …. buone corse a tutti …
    mauri

    Mi piace

  2. eh si … si sente veramente la “grandezza” di Marco nel dire tutte le cose che ha detto …
    Vedo che continuate a darmi del mito …. spero di non deludervi!
    ci vediamo tutti alla “CORRIMESTRE” con pizzata finale e chissà che questa volta non scenda al di sotto del muro dei 50′ che x me sarebbe una bella soddisfazione …!!!
    Ringrazio il “Coach” x le lezioni x casa … sempre ben gradite e in quanto a OMEGA3 questa settimana ho fatto veramente il pieno, però ho la sensazione che non mi dia le energie giuste x l’allenamento ….
    by, by adesso corro in aereoporto …. si torna a casa … e mi hanno detto che troverò pure brutto tempo … (qui a Catanzaro fianlmente è estate pura …!)

    Mi piace

  3. Ciao ragazzi è proprio vero le emozioni più grandi si costruiscono dalle cose più semplici e naturali “voglio dire” partecipare alla Cortina Dobbiaco è stata per me un’esperienza sensazionale perchè contornata da tante emozioni ormai dimenticate, partire con quattro compagni di corsa in un camper super organizzato (grazie Maurizio) in tutti i particolari. Cena, dopo cena, colazione per finire con il pranzo dopo gara. Ridere, scherzare e raccontarsi di gare, di consigli tecnici impartiti dal coach (Claudio) come dei ragazzini pieni di entusiasmo, pieni di voglia di vivere questa avventura che è il Running. Per un giorno siamo tornati tutti ragazzini. Un saluto al mito Maurizio, che condivido con Lumino essere stato il vero protagonista. Saluto Luca anche lui grande compagno di corsa e complimenti a te per queste pagine o meglio sito o……. che stai portando avanti. Saluto Massimo grande compagno che ha vissuto con noi la Cortina Dobbiaco in sede staccata con la famiglia alla quale porgo un sincero saluto. Adesso a te caro Claudio che oltre un saluto ti ringrazio perchè tu sei l’artefice di tutto questo. Ciao alla prossima

    PS Claudio me dispiase de averte intasà el cesso.

    Mi piace

  4. Corsa, musica, foto…corri, ascolta, clicca…In un blog così irriverentemente completo, mi chiedo: disporrai le tue foto in corsa, con l’opportuna colonna sonora, per colmare l’unica lacuna lacunosa di questo meraviglioso non luogo levysoriano, ovvero la vacanza del buon, vecchio cinema? In attesa della tua levysoriana prima, mi consolo zappingando nel blog di tuo figlio, che, devoto, mi avvisa puntualmente su tutte le uscite cinematografiche, possibili e immaginabili, del mio Bobby Downey Junior…perchè il fanatismo non ha età… Concludo con un universale e accorato: stupiscici! A presto, Angie

    Mi piace

  5. Ma perché, dico io, tutta questa foga di correre?!? E cos’ha il tonno del Carrefour che non va?!?
    A parte gli scherzi, da bravo sedentario guardo con diffidenza tutti questi entusiasmi salutisti.
    Ma allo stesso tempo mi congratulo con Luca per essere riuscito a raccoglierli sul proprio blog.
    E buona corsa a tutti.

    Alb.Ert.One

    Mi piace

  6. Mac ringrazia l’allegra brigata del camper. Già ero strafelice di essere in montagna con famiglia completa al seguito per partecipare alla meravigliosa Cortina-Dobbiaco. Poi il fatto di essere in compagnia con gli altri eroi del gruppo “quelli delle sei” e di Maurizio mi ha reso ancora più felice e mi ha dato quella serenità che sicuramente di ha aiutato ad affrontare bene i 30 km ed ottenere un buon tempo. Complimenti a tutti per la gara. Bravo Luca, ottimo articolo.

    Mi piace

      1. MAURi lezione per domani:
        primi 10/15 minuti a 5,40
        3×1 km ritmo 4,45
        recupero con 500 metri a 5,30/40
        se ce la fai 2 serie altrimenti nella seconda ne fai solo 2×1
        alla fine 10/15 minuti recupero

        A seguire OMEGA 3 a volontà alla faccia de quei che magna el ton del Carrefuor.
        Notte bona

        Mi piace

  7. … Attendo il commento di marco … Pensate che vi sto scrivendo da un ristorante dove ho fatto il pieno di omega3, x recuperare l’allenamento di stasera con una umidita’ del 100% che devo dire e’ stato massacrante bene adesso un caro saluto e alla prossima!!,

    Mi piace

  8. … che dire caro Lumino, sono io che devo ringraziare tutti voi x avermi cmq accettato nel vostro gruppo, e devo dire che il coach mi ha spronato x bene. Spero solo di poter condividere ancora questi momenti x me importantissimi. devi sapere che sono arrivato all’Agonismo” se così si può chiamare in tarda età, ma con una tenacia che forse a volte fa invidia a qualche “men” più giovane di me. Comunque Voi potete darmi supporto consigli e quant’altro sul “Run” ma di altre cose potete fare affidamento sul sottoscritto come q quando volete … ahahhah aaaahhh!!!!
    Alla prox corsa assieme …!!!
    Mauri

    Mi piace

    1. Avrei giurato che il primo commento sarebbe arrivato dall’uomo più “connesso”…
      Vorrà dire che inserirò tra le categorie dei miei articoli un “FOODSide” dove ti chiederò un contributo…
      Alla prossima Mauri!

      Mi piace

      1. Il coach ringrazia tutto l’equipaggio , son contento sulla buona riuscita della gita . Conoscendo distintamente anche se non tutti da vecchia data ero certo che ci fosse il feeling giusto tra noi.
        Mi scuso per la velocità e per le due distrazioni sulla guida che potevano essere fatali sulla riuscita finale del W. end , non è da me commettere tali infrazioni , il periodo non è tra i migliori.
        A Mauri dico solo che ci sono ampi margini di miglioramento in vista a Lumino invece faccio i miei complimenti per questo “Blog” se così si può chiamare , complimenti per la forma e la correttezza .
        Aspettando i commenti di Caveo auguro a tutti Buona Corsa………………..

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...