FUNSide – Sport: quelli delle sei

Oggi vorrei parlarvi di “Quelli delle sei”, un gruppo podistico “spontaneo” nato casualmente circa tre anni fa e che fa della corsa un modo di vivere, per usare un inglesismo una “way of life”.

Prima di “organizzarci” ognuno di noi correva solitamente da solo o al massimo in coppia ma a qualsiasi orario, mattina o sera; siccome durante la corsa ci si incrociava spesso perchè gli itinerari sono più o meno uguali si è passati progressivamente dal classico saluto con mano alzata (meglio tenere il fiato per la corsa) poi una sosta veloce per non più di un minuto per scambiare due battute sulle ultime corse fatte e riprendere fiato fino alla corsa tutti insieme.

Siamo arrivati quindi a darci un’orario più o meno prestabilito (intorno alle sei di mattino, appunto) ed un ritrovo da dove partire per le nostre scorribande mattutine, in ogni stagione e con ogni condizione atmosferica.

Ne è venuto fuori un gruppo di sei persone (al completo) che si ritrova la mattina a correre ad un’andatura che serve ai “veloci” come ai “lenti” per tenersi in allenamento parlando di qualsiasi argomento, dalla politica ai problemi scolastici dei figli; così facendo si passa circa un’ora e quando si torna a casa si è stanchi ma altrettanto carichi per iniziare un nuovo giorno.

Vi porto il mio esempio: l’ambiente dell’azienda dove lavoravo prima di quella attuale era molto pesante e molto poco stimolante per non dire deprimente; la corsa con i miei compagni aiutava a scaricare la tensione e ad affrontare meglio le giornate in ufficio. Adesso che gli orari impediscono di allenarmi con regolarità la mattina sento che questa “ricarica” mi manca e quando posso approfitto per andare a correre e ritrovarmi con loro.

Come tutte le “bande” che si rispettino abbiamo innanzitutto un leader riconosciuto se non altro per l’età (Coach scherzo of course): Claudio “The Coach” che dispensa ogni volta un consiglio per l’allenamento, l’alimentazione, l’abbigliamento e così via…

Ognuno ha anche il proprio soprannome (Il mio è “lumino” per colpa del mio cronometro/GPS che ci mette un sacco di tempo a sintonizzarsi sui satelliti per dare poi le indicazioni sulla velocità e per questo motivo lo usiamo per fare luce d’inverno). C’è anche un motto, il famoso “Lagnançe?!” (Si legge Agnanse con la “s” sorda, significa “Lamentele!?” in dialetto veneziano)

I componenti di questa allegra brigata sono:

  • Claudio “The Coach”
  • Luca “El Cogo”
  • Marco “Caveo”
  • Massimo “Mek”
  • Mauro “Numi”
  • Luca “Lumino” (che sarei io…)

Finchè si corre non si perde occasione per scherzare, prendersi in giro e ridere un po’. Non ci sono obblighi o imposizioni; se qualche mattina si vuole dormire si “tira il pacco” e ci si ritrova la volta successiva ma sempre con lo stesso entusiasmo.

Correre la mattina poi porta via tempo solo al nostro sonno e quindi le famiglie non ne soffrono, a meno che non si sveglino perchè si fa rumore per prepararsi e non riescano più a riaddormentarsi; in quel caso quando si torna a casa sono “guai”… Scherzo, ovviamente!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...