Metti, una sera a cena. Anzi, dopo

Ciao a tutti.

Immaginatevi una sera di fine ottobre al termine di una cena di compleanno in famiglia. Uscito dal ristorante, dopo l’ultimo saluto e “tanti auguri” al festeggiato mi incammino verso l’auto per tornare a casa.

È la fine di una settimana molto intensa e partecipare a questa cena è stato altrettanto difficile però cinquant’anni non capitano tutti i giorni e allora ci tenevo a partecipare. Salgo in auto e quando sono al semaforo per indirizzarmi verso casa il riflesso delle luci sullo specchio d’acqua davanti al vecchio mulino mi fa cambiare idea; parcheggio, scendo dall’auto e faccio due passi, sperando di dare un po’ d’aria fresca alla mente.

Vista l’ora tarda non ci sono molte persone in giro e gironzolare tra le vie del centro storico, che mi accolgono silenziose, è ancora più rilassante. Non ho con me la fidata reflex però il mio smartphone si comporta bene e allora scatto qualche “istantanea”.

In un mondo così rapido il termine “istantanea” può fare sorridere però rende l’idea di foto immediata, senza ragionare troppo sull’esposizione o l’apertura.

Scatto qualche foto senza pensarci troppo e poi risalgo in auto per tornare a casa; il viaggio di ritorno scorre velocemente perché camminare e fotografare mi ha distolto dai momenti difficili trascorsi durante questa settimana.

E così sono venute fuori queste foto che voglio condividere con voi, in attesa dei vostri commenti.

Alla prossima.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...