Maratonina città di Udine: un buon test per Venezia

Ciao a tutti.

Era da tanto tempo che non facevo una gara “vera” e avevo anche bisogno di fare un test prima della Venice Marathon 2015; così la Mezza Maratona di Udine è caduta giusta a fagiolo per verificare la mia condizione.

Per questa trasferta ho potuto contare sul supporto del Coach e della Venice Marathon Running Team, la “sua” società di appartenenza, che ha organizzato un bus per far viaggiare comodi tutti i runner.

Ma veniamo alla cronaca della corsa.

Come al solito, il Coach è partito forte e io mi sono messo al suo fianco, alla faccia della prudenza. Dopo 4 km a 4’51” di media abbiamo realizzato che forse era il caso di darci una calmata e così l’andatura è… aumentata a 4’46” fino al km 9 dove ho detto al Coach che  avrei provato ad aumentare ancora un po’…

Proprio prudente!

Sono andato abbastanza sciolto, ad una media di 4’35”, fino al ristoro del km 15 dove il Coach prima mi ha raggiunto e poi mi ha superato, come un top runner fa con la lepre.

Mi sono “sfilato” non per scelta ma perché non sono riuscito ad aumentare l’andatura per riprendere il Coach e così sono arrivato tranquillo al traguardo in 1h40m e rotti.

Il Coach, che mi ha ringraziato pubblicamente sul gruppo Whatsapp di QD6 per la volata che gli ho tirato, è arrivato al traguardo 200 metri prima dei pacers con i palloncini di 1h40m, con il tempo di 1h39 e rotti.

Al termine della gara una serie di birre prima, durante e dopo il pranzo ci hanno permesso di recuperare liquidi e sali lasciati sulla strada.

Durante la corsa ho potuto ammirare Udine ed è una città bellissima, ricca di storia e soprattutto “fotografabilissima”; infatti c’erano indicazioni per una “maratona fotografica”. Sicuramente merita una visita più approfondita, non di corsa però!

Una bella gara, che mi ha dato buone sensazioni in vista di Venezia.

La sensazione più bella però l’ho avuta quando Antonella, appena scesi dall’autobus, ha autografato il suo libro; di questo però ve ne parlerò in un altro post.

Alla prossima.

7 pensieri su “Maratonina città di Udine: un buon test per Venezia

  1. E bravi Lumino e Coach, mi sa che zitti zitti, in gran segreto, state preparando per la Venice un 3.30… Vuol dire che se riesco a partecipare farò io da leprotto.
    A presto!

    Mi piace

    1. Il motto per la prossima Venice Marathon è: “dopo Stra, vale tutto!”
      Pagherei la pizza a tutti se facessi 3.30, sarebbe come tornare indietro di 10 anni… Invece il tempo va avanti!
      Stai attento se fai il leprotto, che ti sparano!

      Mi piace

  2. Ringrazio anche in questa sede l’amico Luca per lo stimolo trasmesso alla corsa di Udine.
    Alla partenza non avevo nessuna voglia di mettermi li a correre sia per la levataccia (ore 5,20) sia per alcuni dolori allo stomaco ed invece…..
    Invece l’amico Lumino ha dettato dalla partenza un’ andatura in progressione da Vero Esperto (hai ragione Secco) ed io mi sono lasciato trascinare inseguendolo fino al 15 ° dopo il ristoro però mi sono trovato da solo e da vero “amico” invece di aspettare una leggera brezza fresca mi ha dato l’ulteriore stimolo per cambiare nuovamente ritmo e raggiungere i pacer dei 1 ,40 che intravedevo da lontano, bella emozione.

    Luca avanzi il favore, promesso , alla prossima.

    Secco dosa bene le forze e concentrati sul tuo ritmo.

    Coach

    Mi piace

    1. Troppo buono Coach.
      Più che un vero esperto un pazzo scatenato, visto che non avevo più fatto 21 km dalla mezza di Jesolo.
      Ma si sa, noi corriamo “a sensazione” e domenica le sensazioni erano buone.
      Avanzo uno spritz, anzi una birra post-gara.

      Mi piace

  3. eh si … nonostante tutte le vostre varie defezioni (infortuni, problemi vari, l’età ecc ecc …) siete sempre dei “Veri Runners” FORTI.
    Vi invidio, io proprio con la corsa non riesco ad incrementare o quantomeglio ad avere un passo costante e tranquillo …
    ieri ho fatto il primo “lungo” in vista di Venezia e forse ho scelto il percorso sbagliato (La corsa di Tessera) costituita da argini e sterrato con l’aggiunta di 9km partendo dal Parco di San Giuliano … ma quanta fatica!!!!
    Và bè ma non molliamo ed andiamo sempre avanti, prossimo TEST i 30 di Campalto (con aggiunta di 4-5Km) e dopo vediamo se a Venezia riusciamo a stare sotto le 4h ….mah
    Ma chi ce l’ho a fatto fare ???
    #gheapodemofar #nonsimollamai #finoallafine #loverunning
    Alloa
    SECCO

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...