Categories
Il mio BS&C

Crediti & Ringraziamenti: andiamo con ordine…

In realtà ho più debiti che crediti… Però credo sia giusto ringraziare, no?

Iniziamo da Alberto (Alb.Ert.One) per avermi incoraggiato ad intraprendere la strada del Web (ma non si dovrebbe dire “rotta” visto che sul Web si naviga?) e mi ha suggerito da dove e con cosa iniziare. Grassie Berto!

Poi passerei a Daniele, mio figlio. La sua facilità nel creare un blog bellissimo (a proposito, ci arrivate direttamente da qui o andate nei links e votatelo, mi raccomando) mi ha stimolato nella costruzione di questo sito. Grazie “Rosso22”!

In ultima, non in ordine di importanza ma per il gran finale un grazie a Sandra, mia moglie. Di motivi da elencare per ringraziarla ce ne sarebbero un sacco ma ne basta uno: grazie per essere Te.

Categories
Il mio BS&C

BS&C: l’ho chiamato così perchè…

 

BS&C nasce principalmente come acronimo di “Buon Senso & Competenza” per una presentazione professionale.

Quando ho deciso di aprire questo blog e chiamarlo così ho pensato anche ad un significato alternativo a quello “PRO-fessionale” che rispecchiasse un po’ il mio modo di essere e si adattasse all’idea di “divertimento”.

Le definizioni alternative a quella originale saranno inserite nella categoria  “FUNSide” oppure “PROSide” a seconda del loro orientamento.

Categories
FUNSide

The FUNSide: il lato ”divertente” della vita.

Siccome la mia filosofia è “lavorare per vivere, non vivere per lavorare” quando non lavoro cerco di tenermi impegnato… così:

  • Sono appassionato di podismo e se corro da solo cerco di non pensare alla fatica ascoltando diversi generi musicali dal jazz al rap passando per il blues e il rock.
  • La corsa mi permette di guardare ciò che mi circonda e quando posso rifaccio il percorso in compagnia della mia reflex Nikon per scattare qualche fotografia
  • Quando torno a casa poi se ho corso ho fame (ma magari più sete, no?) e allora mangio (e bevo)… Qualche volta però mi diverto anche a cucinare e con la scusa di imparare sono riuscito a convincere mia moglie a comprare un’intera collana di libri di cucina. In realtà era tutta una scusa per comprare il quotidiano al quale era allegata la collana… La Gazzetta dello Sport! Sono furbo, eh?

Beh, direi che dopo una giornata trascorsa in questo modo un po’ di relax è quello che ci vuole, no?

Faccio tutte queste cose però cercando di portare via meno tempo possibile a chi ha reso possibile questo sito, mia moglie Sandra e mio figlio Daniele, perchè senza di loro non riuscirei a fare tutto questo. Così vado a correre la mattina presto (molto presto) quando loro (e molti altri) sono ancora a letto oppure leggo la sera quando loro (e molti altri) sono già addormentati; ma il dormire poco non mi pesa affatto (adesso, vedremo tra qualche anno…)

Buona lettura.