Tutti gli articoli di Levysoro

Trying to be photographer, traveller, runner, father, husband, worker, blogger... but not at the same time! I love music, travelling, my wife and my son (who pushed me to try this adventure...)
LucaeRicky

FUNSide | Sport: Amarcord cestistico-tecnologico


Ciao a tutti.

L’immagine che troneggia su questo articolo è stata scattata in occasione dello SMAU di Milano qualche giorno fa.

Quei due signori apparentemente abbastanza in forma sono due facce della stessa medaglia di uno sport chiamato Pallacanestro, ma quello con la P maiuscola perché basato principalmente sulla tecnica che sul fisico.

Il signore di sinistra si chiama Riccardo “Ricky” Franchin ed è stato un grande giocatore di basket negli anni 80-90 mentre quello di destra è stato un discreto arbitro (meglio tenere sempre un basso profilo, in linea con la statura…)

Siamo entrambe sorridenti perché è stato un piacere ritrovarsi dopo quasi vent’anni e abbiamo sorriso se non riso di gusto ricordando quando ci incrociavamo nei parquet in giro per la provincia di Venezia. Qualche volta ci ritrovavamo a “discutere” più o meno animatamente sulle mie decisioni relative al suo comportamento in campo perché ci ritenevamo entrambe dalla parte della ragione; discussioni qualche volta accese ma sempre nel rispetto reciproco dei propri ruoli. Ma come ho scritto prima quello era un altro basket…

Ho scritto “amarcord cestistico-tecnologico” perché oltre che sui campi di gioco le nostre strade si sono incrociate anche per motivi professionali e proprio forse per la conoscenza pregressa non abbiamo mai avuto problemi ad intenderci in ambito lavorativo perché le basi del nostro rapporto sono fondate su schiettezza, onestà e sincerità.

E’ stato un’amarcord divertente, soprattutto quando ho scoperto che Ricky gioca ancora! A parte gli scherzi, il suo fisico regge molto bene come dimostrano i risultati (guardate questo link se non ci credete…) e quindi può permettersi sia di giocare sia di protestare contro gli arbitri. Ma si sa, anche loro non sono più come quelli di una volta… Io invece anche se volessi non potrei più arbitrare con la vista che mi ritrovo adesso!

Alla prossima